Candia Residence

From the Blog

Cosa sapere sulla criptosporidiosi

Cosa sapere sulla criptosporidiosi

Cryptosporidiosis è un’infezione parassita dell’intestino tenue. La diarrea è il sintomo principale, ma nelle persone con sistemi immunitari compromessi, i sintomi possono essere gravi o addirittura fatali.

Il cryptosporidium parassita infettivo si diffonde attraverso la via fecale-orale, spesso a causa dell’esposizione a contaminata Bere o acqua ricreativa.

Alcune persone possono confondere la criptosporidiosi per Cryptococcus, poiché a volte entrambi vanno sotto il nome "Crypto". Cryptococcus è un tipo di fungo invasivo che può causare criptococcosi.

Negli Stati Uniti, quasi 750.000 persone riferiscono agli uffici del medico con criptosporidiosi ogni anno. Tuttavia, secondo uno studio del 2019, molti casi non vengono segnalati. La vera estensione di questo non è chiara.

Questo articolo esaminerà i sintomi della criptosporidiosi, ciò che lo causa e quali trattamenti sono disponibili. Discuterà anche dei modi per prevenire la trasmissione durante il nuoto o l’acqua potabile.

Nelle persone con un sistema immunitario sano, il sintomo principale della criptosporidiosi è una diarrea acquosa e auto-limitante.

Sintomi Normalmente inizierà tra 2 e 10 giorni dopo che una persona acquisisce il virus. Tuttavia, gli effetti del parassita possono durare ovunque da pochi giorni a più di 4 settimane.

Una persona con un sistema immunitario sano può sperimentare:

  • Diarrea acquosa
  • Dolori di stomaco o crampi
  • Nausea e vomito
  • Fever
  • Perdita di peso

La diarrea è di solito acquoso con muco. Raramente, può anche esserci sangue o pus (globuli bianchi) nella diarrea. A volte, tuttavia, una persona che ha criptosporidiosi potrebbe non provare alcun sintomo evidente.

Le persone con sistemi immunitari compromessi, come quelle con HIV incontrollato, hanno un rischio maggiore di acquisire criptosporidiosi e sperimentare gravi complicazioni. Il loro sistema immunitario potrebbe non essere in grado di contrastare efficacemente l’infezione. Di conseguenza, queste persone possono sviluppare sintomi più gravi, a lungo termine o fatali di criptosporidiosi.

Inoltre, il parassita può rimanere nel loro intestino e riattivare dopo i periodi di essere dormienti. Può ancora trasmettere ad altre persone durante questi periodi latenti.

Cause

Il cryptosporidium parassita provoca questa infezione. Esistono molte specie di criptosporidi e possono infettare gli esseri umani e una vasta gamma di animali. I singoli microrganismi che causano criptosporidiosi sono noti come oocisti.

Una particolare specie chiamata Cryptosporidium parvum è stata responsabile del 50,8% dei casi in 325 focolai globali di malattie parassita in tutto il mondo.

Le oocisti che causano criptosporidiosi hanno conchiglie esterne dure e protettive. L’elevata resistenza delle oocisti di Cryptosporidium ai disinfettanti, come la candeggina di cloro, consente loro di sopravvivere per lunghi periodi e rimanere attivi al di fuori di un corpo ospite.

Gli umani acquisiscono comunemente l’agente infettivo attraverso il consumo o il nuoto in acqua contaminata. Il cibo di terra e crudo o incrociato che è stato in contatto con le feci di un individuo o un animale che trasporta Cryptosporidium può anche diffondere questa malattia.

Trasmissione

Un movimento intestinale in un La persona con criptosporidiosi può rilasciare milioni di oocisti nelle feci. Altri umani possono acquisire il parassita quando ingeriscono accidentalmente le oocisti attraverso il percorso orale.

È prevalente tra coloro che sono in contatto regolare con acqua dolce, comprese le piscine.

A la persona può acquisire criptosporidiosi nei seguenti modi:

  • Mettere qualsiasi cosa in bocca che ha toccato le feci di una persona o di un animale che trasporta oocisti, come a seguito di cambiamenti del pannolino in un asilo nido
  • Ingoiare bevande o acqua ricreativa che contiene oocisti
  • Consumando cibo crudo o crudo che contiene oocisti
  • Toccando la bocca con le mani dopo aver effettuato un contatto manuale con una superficie o una sostanza che quella sostanza che Contiene oocisti

Gli oocisti criptosporidium possono ancora trasmettere agli altri da una persona che non mostra sintomi o i cui sintomi si sono risolti.

Cryptosporidiosi non è trasmissibile attraverso il contatto con il sangue.

Fattori di rischio

I seguenti gruppi hanno un aumento del rischio di ingerire oocisti di criptosporidi e di acquisizione di criptosporidiosi:

  • I bambini che frequentano le strutture per asilo nido
  • Le persone che lavorano con i bambini, in particolare quelle che cambiano pannolini
  • I genitori di bambini che trasportano oocisti di Cryptosporidium
  • Caregiver e operatori sanitari che si occupano di quelli con criptosporidi di
  • persone che viaggiano, escursioni, accampamenti o zaini a livello internazionale e possono avere esposizione ad acqua non filtrata e non trattata
  • Le persone che consumano acqua da pozzi poco profondi che mancano di servizi igienico -sanitari
  • Nuotare regolarmente in piscine pubbliche e può ingoiare l’acqua che contiene oocisti
  • persone che entrano in contatto o gestiscono bovini che possono trasportare criptosporidiosi
  • coloro che possono avere contatti con le feci umane

I parassiti responsabili della criptosporidiosi si verificano in ogni parte degli Stati Uniti e in tutto il mondo. Tuttavia, nei paesi con un trattamento delle acque meno efficaci e sicurezza alimentare, può trasmettere a più persone. Questo perché gli oocisti hanno maggiori probabilità di rimanere nell’acqua potabile e nei prodotti alimentari.

Nei paesi in via di sviluppo, la criptosporidiosi comporta un grave onere di salute. In uno studio del 2019 sui bambini in un ospedale di Camerun, ad esempio, i medici hanno trovato Cryptosporidium nell’8,9% dei bambini in generale e nel 13,4% di coloro che avevano diarrea.

Uno studio del 2016 ha rilevato che 2,9 milioni e 4,7 milioni di bambini di età inferiore ai 24 mesi hanno acquisito criptosporidiosi ogni anno nell’Africa sub-sahariana e nella regione contenente India, Pakistan, Bangladesh, Nepal e Afghanistan, rispettivamente.

Secondo gli autori dello studio, la criptosporidiosi era responsabile Per 202.000 decessi in queste aree.

Diagnosi

Per diagnosticare la criptosporidiosi, un medico può di solito osservare i sintomi iniziali dopo un periodo di incubazione di 2-10 giorni. P> prendono un campione di feci e lo invieranno a un laboratorio per l’analisi. La criptosporidiosi può essere difficile da rilevare, quindi il medico può richiedere più di un campione di feci per diversi giorni.

La cultura delle feci può rivelare la presenza del parassita. Può aiutare anche ad escludere altri agenti infettivi.

I test di rilevamento dell’antigene possono confermare una diagnosi. Gli antigeni sono sostanze tossiche o estranee nel corpo che innescano una risposta immunitaria e questi test evidenziano la loro presenza.

I test di reazione a catena della polimerasi possono anche aiutare a identificare le specie particolari di Cryptosporidium.

Un medico può utilizzare un’ecografia per verificare gli effetti della criptosporidiosi nel sistema biliare. La malattia può aver causato dotti biliari dilatati o irregolari e una cistifellea addensata.

Questo, combinato con test di laboratorio, può aiutare il medico a escludere altre possibili cause di diarrea nell’intestino.

Infine, un colangiopancreatografia retrograda endoscopica può confermare la diagnosi di malattia biliare che può verificarsi a causa di criptosporidi. La maggior parte dei casi è autolimitante e non richiede alcun trattamento diverso dalle cure di supporto.

La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato Nitazoxanide, un farmaco antidiarroe, per il trattamento dei sintomi della diarrea dovuta a criptosporidiosi. È una cura efficace nel 72-88% dei casi.

Tuttavia, gli operatori sanitari sono meno sicuri della sua efficacia nelle persone con sistemi immunitari soppressi.

È comune che l’infezione torni.

I medici raccomandano che le persone che ricevono cure per la criptosporidiosi evitano attività come il nuoto per almeno 2 settimane dopo la risoluzione dei sintomi.

Le persone che hanno o che hanno recentemente avuto la criptosporidiosi non dovrebbero nuotare nelle aree comuni. Questo perché il patogeno può diffondersi dall’area anale. Gli oocisti continueranno a perdere per qualche tempo.

È anche importante rimanere idratati. Una persona con grave disidratazione può aver bisogno di liquidi per via endovenosa.

I medici di solito riservano raccomandazioni antibiotiche per coloro che hanno una grave presentazione della malattia e un sistema immunitario compromesso. Questo perché, nelle persone con sistemi immunitari più sani, gli antibiotici possono sbarazzarsi dei batteri nell’intestino che possono aiutare ad alleviare i sintomi.

Trattando la condizione nelle persone con sistemi immunitari compromessi

antiretrovirale La terapia è necessaria per aumentare il sistema immunitario delle persone con HIV. Ciò può anche "diminuire o eliminare" i sintomi della criptosporidiosi, secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC).

Studi hanno suggerito che farmaci come la rifabutina e la Claritromycin possono anche proteggere le persone dalla criptosporidiosi quando si trovano Assumi il farmaco per prevenire la trasmissione di Mycobacterium Avio in coloro che hanno l’HIV.

Se una persona con l’HIV non controllato o avanzata ha criptosporidiosi, è più probabile che abbia bisogno di un trattamento attivo rispetto alle persone con sistemi immunitari sani>

Dovranno anche essere monitorati per l’esaurimento del volume e lo squilibrio degli elettroliti dovuti alla disidratazione. Una persona può anche richiedere un trattamento per la perdita di peso e la malnutrizione.

Prevenzione

Il modo migliore per prevenire la criptosporidiosi è seguire le linee guida per igiene e servizi igienico -sanitari, tra cui:

  • Lavare con cura le mani prima di mangiare e dopo aver usato il bagno o qualsiasi potenziale contatto con feci
  • Evitare il contatto con feci di animali e cibo e acqua che possono trasportare criptosporidi
  • Lavaggio e cucinare accuratamente tutte le verdure
  • Durante il campeggio o le escursioni, usando acqua in bottiglia o filtrata ed evitando bevande che contengono ghiaccio

Durante il nuoto, ci sono diversi passi che una persona può fare Per ridurre il rischio di trasmissione. Questi includono:

  • Non deglutire l’acqua
  • Non nuotare o lasciare nuotare le persone se i sintomi della diarrea sono ovvi
  • In attesa di 2 settimane dopo la risoluzione della criptosporidiosi Sintomi per entrare in una piscina pubblica o condividere l’acqua del bagno
  • Controllando i pannolini di eventuali bambini piccoli o prendendoli in pause del bagno ogni 60 minuti

nelle strutture per assistenza all’infanzia, i migliori I modi per ridurre la trasmissione della criptosporidiosi includono:

  • Mantenere regolarmente i bambini che hanno sintomi di diarrea
  • sanificati e disinfettanti giocattoli e superfici
  • Movimenti per gli adulti con i reduslim su amazon sintomi della criptosporidiosi a ruoli meno rischiosi, come tenerli lontani dalla preparazione degli alimenti e spostarli in doveri amministrativi
  • Lavare regolarmente le mani

Un altro mezzo di protezione è evitare attività sessuali Ciò comporta l’esposizione alle feci. Le persone possono praticare il sesso igienico nei seguenti modi:

  • Usando l’acqua e il sapone per lavare le mani, l’ano, i genitali e qualsiasi giocattoli sessuali sia prima che dopo il sesso
  • contraccezione barriera, come preservativi o dighe dentali, e usarle nel modo corretto
  • usando i guanti in lattice quando si inseriscono le dita o le mani nell’ano

persone con immune compromesso I sistemi dovrebbero fare ulteriore attenzione a proteggersi dall’acqua non trattata nei laghi e nei flussi.

Cryptosporidiosi è una malattia trasmissibile che si verifica a causa del parassita criptosporidio. Causa più comunemente diarrea acquosa.

Tuttavia, le persone con sistemi immunitari compromessi possono sperimentare sintomi più gravi e a lungo termine. percorso. La trasmissione può verificarsi in luoghi di nuoto pubblico e, a causa del bere acqua non trattata.

Il trattamento comporta farmaci antiparasitici, nonché reidratazione e nutrizione per quelli con sintomi gravi.

a seguito di igiene e Le linee guida per i servizi igienico -sanitari possono aiutare a prevenire la trasmissione.

  • Gastrointestinale / gastroenterologia
  • Malattie infettive / batteri / virus
  • Ambiente / acqua / inquinamento
  • /ul>

Contents